DIAGNOSTICA ECOGRAFICA E STRUMENTALE

La Diagnostica ecografica e strumentale è una metodologia che utilizza le onde sonore con frequenza elevata, non percettibili all’orecchio umano e senza effetto biologico. La sonda viene appoggiata sul corpo e permette di valutare quasi tutti gli organi. Non ha controindicazioni.
Un’attenta ecografia addominale studia gli organi interni, dal fegato al pancreas, dall’intestino alla milza, dai reni alla vescica, prostata, utero, ovaie e linfonodi. Vi è la possibilità di utilizzare l’esame ecografico per il collo, valutando le ghiandole endocrine
Si possono individuare lesioni e problemi muscolo tendinei.
L’ecografia è consigliabile per valutare la maggior parte delle patologie addominali ed endocrine.
E’ il primo esame di screening e spesso è risolutivo.
Nell’ambito di un controllo accurato, oltre all’ecografia che valuta l’organo è necessario l’utilizzo della modalità doppler. Il Doppler può controllare il flusso nei vasi arteriosi e venosi.
Nel caso dell’ ipertensione è fondamentale lo studio ecografico con color doppler delle arterie renali. L’ecocolor doppler diventa quindi fondamentale per monitorare il funzionamento dei vasi venosi superficiali e profondi (varici e capillari). Tale ecografia è indicata per prevenire flebiti o trombo flebiti.
Durante l’ecografia il medico non si limita a effettuare l’esame, ma svolge una visita clinica completa, interagendo con il paziente in modo da ottenere una anamnesi più dettagliata.

Diagnostica ecografica e strumentale, i nostri servizi a Montebelluna

  • Ecografia ostetrico-ginecologica, pelvica, della mammella, addominale (reni, fegato, pancreas, milza), muscolare e articolare, della prostata e della tiroide. Si eseguono anche ecografie pediatriche.
  • Ecografie muscolo-schelettriche, addome completo, eco tiroide, eco mammella-seno, eco renali, eco peniena.
  • L’esecuzione dell’ecocolordoppler ai vasi venosi e arteriosi, degli arti superiori, inferiori ed addominali permette di studiarne il flusso ematico, evidenziando anche piccole lesioni delle pareti.
  • Ecocolordoppler dei vasi sovra aortici (TSA).
  • Ecocardiografia (ecografia cardiaca).
  • L’elastosonografia come tecnica complementare all’ecografia, offre un risultato oggettivo delle immagini. Valuta l’elasticità dei tessuti e quindi fornisce un’importante aiuto per distinguere i noduli maligni da quelli benigni, soprattutto a livello della mammella e della tiroide.
dariaDiagnostica ecografica e strumentale